l’uomo sul pianeta Terra è una creatura recentissima

La Terra è una palla di materia che ruota senza sosta ad una certa distanza dal Sole (la nostra stella).
Il Sole illumina la Terra riscaldandola.
La distanza Terra-Sole è perfetta: nè troppo vicino nè troppo lontano.
Grazie a questo “magico” equilibrio la vita sul nostro pianeta è stata possibile…ma…c’è voluto un sacco di tempo ed è un equilibrio “delicato”.

Ad oggi (2009) si ritiene che l’evoluzione della Terra e della vita su di essa sia andata più o meno così:
Il nostro pianeta compare in orbita attorno al Sole circa 4′560′000′000 (quattro miliardi e mezzo) di anni fa.
Per i successivi quattro miliardi di anni succedono un sacco di cose (ma cose un pò “tecniche” che interessano principalmente gli scienziati, gli astronomi, i geologi e i fisici).
Si considera che la “vita” abbia avuto “origine” circa 3′800′000′000 (tre miliardi e otto cento milioni) di anni fa.
Ma ci sono voluti più di tre miliardi di anni per passare da queste primordiali tracce di materia organica alla comparsa dei primi vertebrati!
…i dinosauri non sono ancora all’orizzonte, l’uomo tantomeno…
Infatti solo circa 544′000′000 (cinque cento quaranta quattro milioni) di anni fa, nel big bang biologico del cambriano,  tutto inizia a “girare bene” (l’ossigeno libero presente in atmosfera raggiunge valori prossimi alla concentrazione attuale) e in cielo, in mare e poi (370 milioni di anni fa i tetrapodi per primi) a terra fiorisce la natura…animali e vegetali ovunque.
Dopo circa 150′000′000 (cento cinquanta milioni) di anni arriva il momento dei dinosauri.
I dinosauri oltre ad essere parecchio affascinanti hanno pure una pellaccia bella dura: hanno dominato la scena fino a circa 65′000′000 (sessanta cinque milioni) di anni fa.
I dinosauri camminano sul super-continente detto “Pangea”…insomma…è talmente tanto tempo fa che tutto era diverso…non c’era l’oceano atlantico nè il polo sud e nemmeno il K2…era proprio tutto diverso.
Quindi il Giurassico poi il Cretaceo poi il Paleocene e l’Eocene e l’Oligocene e il Miocene e…etc etc etc…
Poi, circa 3′000′000 (tre milioni) di anni fa, non si sa bene da dove (si ipotizza in evoluzione dalle scimmie), compare il primo ”circa uomo” (che va a spasso principalemtente su due zampe).
Quindi fuoco, clave, scappa e nasconditi, assaggia e muori, pietre scheggiate, urli e strepiti, botte da orbi e paura di fulmini e animali feroci per lunghi tre milioni di anni.
L’Homo Sapiens fa il suo strepitoso ingresso in scena circa 80′000 (ottanta mila) anni fa.
Per imparare a comunicare in modo complesso serviranno 40′000 (quaranta mila) anni.
25′000 (venti cinque mila) anni fa tutti in ghiacciaia con l’ultima era glaciale.
12′000 (dodici mila) anni fa l’evoluzione agricola e l’invenzione della ruota migliorano la qualità della vita degli uomini e sul pianeta si contano circa dieci milioni di bipedi parlanti.
5/6′000 (cinque/sei mila) anni fa (3′000 BC) si impara a scrivere e grandi civiltà compaiono e scompaiono ma lasciando segni che sono arrivati fino a noi (per esempio le piramidi egizie). La popolazione mondiale è di circa 50 milioni.
2′000 anni fa nasce Gesù Cristo mentre due grandi civiltà si distinguono dalle altre per ricchezza (economica e culturale) e potenza militare: la greco/romana e la cinese. In queso momento ci sono circa 200 milioni di uomini.
Oggi…beh…oggi siamo ormai quasi 7 miliardi di uomini. Ci siamo divisi in una miriade di culture e nazioni mah…beh…la “palla-terra” è sempre la stessa dell’inizio del viaggio.

Riassuntino?!?…dai…
Riassuntino:
per rendere i tempi un pelo + comprensibili facciamo una “finta”…facciamo finta che adesso è il 2009 ma è mezzanotte di capodanno e facciamo finta che la notte di capodanno scorso è quattro miliardi e mezzo di anni fa (il momento della comparsa della Terra attorno al Sole)
Riassumiamo quindi tutta la storia della Terra in 365 giorni:
– a capodanno scorso è comparso il nostro amato pianeta
– primi giorni dell’anno….lentamente, tra la neve, torniamo a lavorare…
– febbraio, marzo…la neve inizia a sciogliersi
– primavera…il sole si fa vedere sempre di più e i fiori e gli insetti ritornano visibili ma…sulla Terra nulla!…solo fuoco e roccia…
– aprile, maggio, giugno…e la primavera diventa estate ma sulla Terra ancora niente di niente!
– luglio, agosto…finalmente le tanto agognate vacanze al mare…ma il nostro pianeta è ancora completamente invivibile!
– settembre, ottobre e ancora nulla!…sul pianeta Terra tanti fenomeni geologici scientificamente molto interessanti ma di vita poco e niente…
– novembre, inverno, nuovamente la neve e ancora non è successo nulla!
– addirittura inizio dicembre…
– 5 dicembre, 6, 7, 8, 9 dicembre, 10 dicembre, 15 dicembre
– iniziamo a fare i preparativi per Natale…, 20 dicembre, 24 dicembre, la notte di festa dei vostri bimbi
– passa Natale e riempiamo i cassonetti dell’immondizia di carte colorate e vecchi giocattoli
– 25, 26, 27, 28 dicembre…iniziamo ad organizzarci per la festa di capodanno ma sulla Terra è ancora tutto un caotico ribollire di vulcani e terremoti…
– l’anno è praticamente finito e ancora niente di niente di niente!
– 29, 30…ooooh!…ecco!…finalmente la situazione si stabilizza un pò e nel pomeriggio di ieri (il 30 dicembre), alle 16 circa, compaiono foreste ed animali…
– poi, questa situazione si modifica secolo dopo secolo e arrivano i mitici dinosauri…sono le 4 di notte del 31 dicembre…insomma…la notte appena passata!
– i dinosauri come abbiamo detto sono andati a zonzo per un bel pò ed infatti alle 18 (mentre voi preparate le lenticchie e la sera è ormai arrivata) erano ancora in giro…dell’uomo non c’è ancora nessuna traccia…
– mangiate pure con calma…l’uomo non sarà a tavola con noi stasera…
– il presidente sta facendo il discorso a reti unificate; sono le 23:54 e fuori dalla finestra si iniziano a vedere delle scimmie che invece di saltare da un ramo all’altro corrono su due piedi!
– riempite i bicchieri di spumante ed alzatevi tutti in piedi…ci siamo…mancano una manciata di secondi alla mezzanotte…non preoccupatevi…l’uomo arriverà…all’ultimo momento ma arriverà!!!…
– ed infatti eccolo che bussa alla porta appena in tempo per fare tutti assieme il conto alla rovescia…e allora…”dieci…nove…otto…”
– al “quattro” inizierà a parlare anche l’ospite d’onore (al “10″ non era ancora granchè espressivo :-)
– al “tre” quel brivido che sentirete non è l’emozione della festa ma l’ultima era glaciale!
– all’”uno” ruota e agricoltura!!!
– 58 centesimi di secondo prima dello zero ecco le grandi civiltà con le piramidi e le scritture
– 23 centesimi di secondo prima dello zero ecco Gesù
– e gli ultimi duemila anni di “storia” passano in 23 centesimi di secondo
…ma il nostro pianeta è lì dal primo gennaio…ricordate?!?…

Riassunto del riassuntino?…dai…al volo!:
il primo gennaio compare il nostro pianeta poi vulcani e macelli per tutta la primavera e tutta l’estate e tutto l’autunno e gran parte dell’inizio inverno, il 30 dicembre alle 16 esplode la vita sulla terra, il 31 dicembre alle 4 di mattina compaiono i dinosauri (dureranno fino alle 18:30) poi mammiferi, insetti, rettili e strani animali. Alle 23:54 le scimmie si mettono in piedi (mah…sarà veramente andata cosi?!?…boh!…) e finalmente l’Homo Sapiens 9,24 secondi prima di mezzanotte, la ruota 1,39 secondi prima dei fuochi e Gesù 0,23 secondi prima dello zero.

 
Bene…sono molto soddisfatto!!!…in questo modo secondo me è più facile capire quanto tanto la storia dell’uomo sia recente…anzi…recentissimissima…se paragonata alla storia del pianeta.
NB1: se parlassimo del sistema solare o dell’universo, prima della comparsa della Terra bisognerebbe aggiungere ulteriori due anni, in questo nostro strano “calendario”!!!
NB2: spero di non aver fatto errori…ho cercato di fare attenzione…ma se di errori ce ne sono, ditecelo così, ovviamente, correggeremo…

2 comments to l’uomo sul pianeta Terra è una creatura recentissima

You must be logged in to post a comment.