ECOsia: il motore di ricerca ecosostenibile

Ci sono molti progetti in atto per cercare di cambiare l’impatto umano sul pianeta terra, alcuni efficaci, altri un pò meno.

Quello che vi vorrei segnalare penso di poterlo mettere nella categoria “efficace”.

Si tratta del motore di ricerca Ecosia. A differenza degli altri motori di ricerca dona l’80% dei propri ricavi al WWF che li usa per acquistare ettari di foreste pluviali in sud america per salvarle dal disboscamento.

Lo trovo un progetto realistico perchè è stato creato da una ragazza giovane e che quindi fà le cose ancora per passione, ma soprattutto realistico perchè sponsorizzato da Microsoft e Yahoo che quindi permettono di avere sia liquidità sia di poter sfruttare i loro algoritmi di ricerca per renderlo operativo.

Il concetto è quello solito, le ditte pagano per farsi trovare su internet ed il motore di ricerca incassa soldi, a questo punto il motore di ricerca può scegliere se spartire gli utili con gli inverstitori o se usarli per fare qualcosa. In questo caso Ecosia ha scelto di usarli per salvare la foresta amazzonica.

Ecco un video che spiega il funzionamento del sito ed il concetto che sta dietro al progetto.

4 comments to ECOsia: il motore di ricerca ecosostenibile

You must be logged in to post a comment.