Il gioco d’azzardo in Italia nel 2010

Ignorare significa non comprendere. Meno si capisce più si è soggetti a truffe e inganni.
Il gioco d’azzardo sono un modo SICURO per buttare i soldi nel cesso.
Nessuno guadagnerà mai NULLA giocando tanto al Lotto o ai gratta e vinci o alla lotteria.
Tutto è PROGETTATO ad hoc dalle società che gestiscono questi affari al fine di arricchirsi (loro, le società) sfruttando l’IGNORANZA del cittadino medio.
Scommettere a questi giochi è perdere. Non esiste altra possibilità. Ovviamente.

Qui di seguito mi permetto di trascrivere alcuni numeri estratti dalla conferenza di GiovedìScienza del 13 gennaio 2010 dal titolo “FATE IL NOSTRO GIOCO: la matematica del gioco d’azzardo” di Paolo Canova e Diego Rizzuto (qui il link al video della conferenza).

Con il presente articolo intendo aiutare la diffusione delle informazioni raccolte sull’argomento da questi due bravissimi ragazzi.

Le probabilità di fare sei al SuperEnalotto sono una su 622 milioni.
Ecco alcuni eventi che, statisticamente, sono moooolto più probabili:
morire in un incidente stradale: una su 20 mila circa.
morire in un incidente aereo: una su 500 mila.
azzeccare il numero telefonico del vostro beniamino digitando a caso: una su 10 milioni.

Giocando al SuperEnalotto tre volte alla settimana per 1.4 milioni di anni si raggiunge una probabilità su due di vincere.

Gli italiani nel 2001 hanno speso in giochi d’azzardo 14.4 miliardi di Euro.
In soli dieci anni (2010) questo giro d’affari già enorme è QUADRUPLICATO raggiungendo la cifra stratosferica di 61 miliardi (di cui in Slot Machine 26.5 miliardi).
Cioè in media mille euro a testa.
Sempre nel 2010 gli italiani hanno speso meno (38 miliardi) in automobili e in abbigliamento (43 miliardi).
Il PIL Italiano è di circa 2′000miliardi di Euro quindi i 61 miliardi spesi in gioco d’azzardo equivalgono a circa il 2.6% del PIL.
Lo Stato Italiano nel 2010 ha incassato 9 miliardi (il 15% dei 61 spesi).

Gioco Azzardo Patologico: sono stimati in circa 700 mila gli italiani malati dipendenti patologici al gioco.

Alla lunga, calcoli alla mano, inevitabilmente si PERDE SEMPRE.
Quanto?
Il bilancio (soldi PERSI/soldi GIOCATI) di un giocatore accanito è  di circa:
20% se “gratta e vinci” o “slot machines”, circa 40% giocando al “Lotto ambo”, circa 60% giocando al “Lotto terno”, circa 70% giocando alla “Lotteria Italia”, circa 90% giocando al “Lotto cinquina”.
…cioè se giocate 100€ alle slot ne perderete 20 mentre se comprate 100€ di biglietti della lotteria ne perderete 90.
Ulteriori dettagli in questa immagine estratta dal video della conferenza.

quanto si perde giocando

quanto si perde giocando

Durante la conferenza i due esperti spiegano molto chiaramente (nel filmino al minuto 55′ circa) anche la questione dei “Numeri Ritardatari del Lotto”.
Il riassunto è (ovviamente) che, matematicamente, non ha senso puntare su un ritardatario.

You must be logged in to post a comment.